Accedi Registrati gratis

La UEFA ha spiegato perché non c'è il VAR nelle qualificazioni mondiali

La UEFA ha spiegato perché non c'è il VAR nelle qualificazioni mondiali

Le prime partite delle qualificazioni mondiali in Europa hanno portato una serie di situazioni controverse. Il fatto che non ci siano VAR e la tecnologia della linea di porta rende difficile il lavoro dei giudici, quindi ci sono grandi errori.

L'esempio più evidente è il gol di Cristiano Ronaldo nella partita tra Serbia e Portogallo.

Gli spagnoli si sono lamentati anche del rigore concesso alla Grecia, così come gli olandesi nella partita contro la Turchia per un gol regolare non registrato.

La UEFA ha spiegato perché non c'è VAR nelle qualificazioni. Il motivo principale è la pandemia di coronavirus.

"La UEFA ha proposto alla FIFA nel 2019 l'uso della tecnologia VAR nelle qualificazioni ai Mondiali. Tuttavia, l'impatto della pandemia di coronavirus sulle capacità operative e logistiche ha spinto la UEFA a posticipare l'uso del VAR nella fase a gironi dell'Europa League, oltre a ritirare la proposta di utilizzare il VAR nelle qualificazioni mondiali, ha detto il funzionario.

Lascia un tuo commento

Devi effettuare il login prima di poter fare un commento