Accedi Registrati gratis

Il boss della Juventus fa pressioni per il nuovo format della Champions League

Il boss della Juventus fa pressioni per il nuovo format della Champions League

I club di calcio europei sono stati incoraggiati a sostenere i piani di riforma della Champions League per soddisfare gli interessi di una massa di fan in tutto il mondo. I piani della UEFA dovrebbero entrare in vigore nel 2024 e secondo loro la Champions League avrà un formato di 36 squadre che giocheranno quasi 100 partite. Sono stati presentati oggi all'Unione dei Club Europei (ESA), che conta più di 200 membri.

L'accordo potrebbe essere finalizzato in due settimane, ha affermato Andrea Anelli, presidente dell'Unione Club e presidente della Juventus, nel suo intervento di apertura. "Consiglio vivamente di adottare insieme il nuovo sistema e di consentire al consiglio dell'Unione dei club di chiarire gli ultimi dettagli", ha detto Anelli a proposito delle controversie in corso sulla nuova classifica di Champions League.


L'ESA vuole che due dei quattro posti extra nel torneo siano riservati ai club che non hanno vinto un posto nello sport, ma hanno un punteggio alto nei tornei europei negli ultimi anni. I critici vedono questo come garantire le squadre più grandi a spese dei campioni statali. Se il sistema funzionasse ora, porterebbe a presenze per Liverpool e Borussia (Dortmund), che stanno avendo brutte stagioni nei loro campionati nazionali.

Anelli sostiene che la "definizione tradizionale" di lealtà dei tifosi deve cambiare perché il calcio sta crescendo rapidamente in tutto il mondo. Secondo lui, 1/3 dei fan del gioco supporta almeno due squadre e il 10% come un certo giocatore. Come esempio lampante in questo caso si può prendere Cristiano Ronaldo, passato alla Juve dal Real Madrid.

Aneli ha proseguito dicendo che la cosiddetta "Generation-Z", composta da persone di età compresa tra i 16 ei 24 anni, "non è minimamente interessata al calcio". "Ciò può essere dovuto al sistema attuale, che non piace al tifoso moderno", ha continuato, sostenendo la sua tesi dicendo che troppe partite a livello locale e internazionale "semplicemente non sono interessanti".

Lascia un tuo commento

Devi effettuare il login prima di poter fare un commento