Accedi Registrati gratis

Ronaldo chiude la critica con tripletta contro il Cagliari

Ronaldo chiude la critica con tripletta contro il Cagliari

La Juventus ha vinto 3-1 in trasferta contro il Cagliari nel 27 ° turno di Serie A. Il fuoriclasse bianconero Cristiano Ronaldo, che era sotto bersaglio dopo la retrocessione della squadra dalla Champions League, ha segnato una tripletta nei primi 32 minuti di gioco e ha taciuto. critici.

Giovanni Simeone ha restituito uno dei gol, ma i padroni di casa non hanno avuto la forza per qualcosa di più nel match.

Dopo il suo primo gol, Ronaldo ha avuto la fortuna di non essere stato espulso con un cartellino rosso diretto per una partita molto pericolosa contro la guardia avversaria Alessio Cranho.

Dopo il successo, la Juventus sembra ancora molto lontana dal titolo. La squadra guidata da Andrea Pirlo è terza con 55 punti, dieci dietro la capolista Inter. Nella prima giornata di oggi, i nerazzurri hanno vinto 2-1 ospiti del Torino.

La partita è iniziata nel migliore dei modi per Ronaldo e compagni, portati in vantaggio al 10 '. Juan Cuadrado crossa su calcio d'angolo e Ronaldo colpisce in rete con un gran colpo di testa.

Al 14 'è arrivato il momento sportivo in cui Cristiano ha avuto la fortuna di non essere espulso. Era ovvio che il fuoriclasse della Juve stava dando il massimo e inseguendo fino in fondo ogni pallone. Tuttavia, è entrato con i pulsanti in avanti e ha calciato Alessio Cranho, ma l'arbitro ha mancato il cartellino rosso. Ha ricevuto solo un avvertimento ufficiale.

Al 22 'Federico Chiesa trova Alvaro Morata in area di rigore, ma lo spagnolo sbaglia da ottima posizione per firmare. Il suo tiro non ha infastidito Cranio, che l'ha preso senza intoppi.

Pochi minuti dopo, Morata è in gran parte vendetta per la sua omissione di tempo fa. Ha centrato bene in area di rigore per Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha superato Cranio e la guardia lo ha sporcato. L'arbitro Gianpaolo Calvarese ha indicato il punto bianco. Dietro la palla c'era Ronaldo, che ha segnato per 2: 0.

Al 32 ', Cristiano ha segnato la sua tripletta. Chiesa lo trova in area di rigore e con un gran tiro di sinistro non lascia scampo al portiere dei padroni di casa.

Prima dell'intervallo, il portoghese ha avuto la possibilità di un quarto gol, ma è quasi riuscito a superare nuovamente Cranio.

All'inizio del secondo tempo il Cagliari prende il ritmo e cerca attivamente il gol. Al 61 'Giovanni Simeone, figlio di Diego Simeone (allenatore dell'Atletico Madrid) ha ridotto il distacco dei padroni di casa. Gabriele Dzapa centra in area di rigore e Simeone manda in rete alle spalle di Wojciech Szczesny.

Cinque minuti dopo, Joao Pedro è stato abbattuto in area di rigore da Adrien Rabio. Al Cagliari è stato chiesto di tirare un calcio di rigore dagli 11 metri, ma il giudice ha stabilito che non ci sono state azioni illegali nei confronti del capitano dei "sardi".

Al 73 ', la Juventus ha chiesto un rigore per una violazione contro Cristiano Ronaldo, ma Calvarese è rimasto di nuovo in silenzio.

Nei minuti successivi il ritmo di gioco rallenta e non ci sono seri pericoli da gol, anche se Ronaldo continua a tormentare la difesa del Cagliari. Nel profondo del recupero, il 36enne portoghese ha mancato il suo quarto gol della partita. Ha preso il controllo in area di rigore e ha tirato, ma la palla è stata mirata al centro della porta e Cranio ha salvato senza problemi.

Alla fine, fino all'ultimo segnale arbitrale, il risultato è rimasto invariato - 3: 1 a favore della Juventus. Nel prossimo turno di Serie A i bianconeri incontreranno il Benevento, mentre il Cagliari farà visita allo Spice

Lascia un tuo commento

Devi effettuare il login prima di poter fare un commento