Accedi Registrati gratis

Come un muratore ha vinto il cancro ed è diventato un giocatore del Newcastle

Come un muratore ha vinto il cancro ed è diventato un giocatore del Newcastle

Nell'aprile 2019 è anche il disoccupato Florent Indalesio che risponde esattamente ad un annuncio di lavoro. Davanti a SPORTbible ricorda come ha inviato la sua foto e tre giorni dopo ha ricevuto una telefonata la mattina presto. Al telefono, il suo futuro capo dice: "Voglio che tu venga a lavorare con me".

All'età di 21 anni, dopo molti infortuni e ostacoli nella sua carriera calcistica, Indalesio lasciò la sua casa in Francia e andò a Sydney, anche se non conosceva una parola di inglese. Non ha esperienza nel settore edile. Così si ritrova in un cantiere edile e si guadagna da vivere con un visto turistico.

Nei fine settimana, Indellacio gareggia per divertimento nel quarto livello del calcio australiano. Il suo grande obiettivo nella vita - giocare a calcio professionistico - sta iniziando a svanire. Tuttavia, ha avuto luogo un punto di svolta nella sua vita. Solo due anni dopo che il centrocampista offensivo ha utilizzato un traduttore di Google per comunicare con il suo direttore dei lavori a Sydney, Indelasio ha realizzato il suo sogno firmando un contratto con il Newcastle United.

Il giocatore francese crede che se non fosse per gli ostacoli che la vita gli pone davanti, non realizzerà mai il suo grande sogno.

"È una storia incredibile, ma questa è la vita. A causa del mio passato, ho questa mentalità. Se non avessi mai lavorato come muratore edile, le cose sarebbero potute andare diversamente.

Florent, ossessionato dal calcio, è cresciuto nella pittoresca regione del Rodano-Alpi, allenandosi all'età di 9 anni in una delle più prestigiose accademie giovanili di calcio in Francia. Impressiona con il suo talento contro i grandi club europei. Con la squadra locale, il Saint-Etienne ha battuto squadre come il Real Madrid.

Ha suonato al fianco di Alan St. Maximus, noto anche come un grande talento. Tutto sta andando alla grande per Indalesio, ma la sua mancanza di disciplina a scuola gioca un brutto scherzo in un momento chiave della sua crescita calcistica.

 "Se non ti comporti bene a scuola, il club ti renderà libero. Mi è stato detto che non mi sarebbe stato offerto un altro anno al club. Ero molto giovane, quindi quando mi è stato detto, l'ho accettato normalmente. Dopo un anno o due, però, ho capito il mio errore, perché quando si lascia un club professionistico in questo modo, è molto difficile trovare una nuova squadra ", ricorda Florent Indalesio.

In effetti, non è un compito facile trovare una nuova squadra ed è costretto a mettersi alla prova nelle squadre di classifica inferiore. Presto, tuttavia, Florent ricevette terribili notizie dai medici: un tumore fu trovato al ginocchio.

"Non gioco a calcio da 18 mesi. Dopo aver subito un intervento chirurgico, i medici mi hanno detto che forse non avrei mai più giocato a calcio. Secondo loro, era tutto finito. È stata un'operazione davvero grande".

Nonostante i sospetti dei medici che Indalesio possa mai tornare in campo, ha imparato la lezione e sta lavorando duramente per giocare di nuovo a calcio. Deve ricominciare da capo perché ha perso tutta la massa muscolare delle gambe.

"Dopo quello che è successo, ho solo lavorato duro in palestra. Tutti i giorni, sette giorni su sette. Sono andato con un mio amico che mi ha aiutato molto. Ci siamo allenati insieme e dopo un anno e mezzo sono finalmente tornato in campo. Ho iniziato a giocare per un club molto più piccolo.

Indalesio ha preso parte a 10 partite di basso livello, segnando 6 gol. Tuttavia, vuole fare un nuovo passo verso la vetta e decide di andare alle prove negli Stati Uniti, dove le accademie di calcio sono molto diverse.

"Mi sono trasferito negli Stati Uniti quando avevo 18 anni e stavo provando a Miami. È diverso lì. Se vuoi trovare un club professionale o semiprofessionale, vai online e paghi per essere provato. Giochi per un giorno o due e poi ti dicono se firmeranno con te o no. Alle prove sono apparse circa 300 persone. Sono riuscito ad esibirmi abbastanza bene e hanno deciso di portarmi. Mi è stato detto di tornare tra un mese.

Florent è stato scelto, insieme ad altri 15 giocatori. Ha anche preso parte a diversi controlli pre-campionato e ha dimostrato la sua velocità e abilità. Ancora una volta, un problema al ginocchio, tuttavia, interrompe i suoi progressi.

"Era lo stesso ginocchio che è stato operato. Ho smesso di allenarmi per due o tre settimane. Quando sono tornato, ho sentito dolore. Non ero nelle migliori condizioni. Ho deciso di tornare in Francia. Ho detto all'allenatore che lo ero ritorno in Europa. Non volevo restare negli Stati Uniti ".

Così Indalesio prende la difficile decisione di rinunciare al suo sogno di giocare a calcio professionalmente. Invece, è tornato a casa e ha iniziato a lavorare.

"Quando giochi a calcio, ma non sei un giocatore professionista, è abbastanza difficile guadagnarsi da vivere. Ho giocato nella quinta divisione della Francia, per esempio, e ho dovuto pagare l'affitto. Avevo bisogno di soldi per cibo e auto. manutenzione Ho dovuto lavorare mentre giocavo a calcio.

L'attaccante francese trascorre un anno intero a destreggiarsi tra lavoro e calcio. Ha giocato per squadre amatoriali mentre lavorava in un impianto chimico, poi in uno stabilimento regolare, e brevemente allo Stade Geoffroy Guichard, lo stadio dove il St. Etienne ha giocato le sue partite ufficiali.

"Ho consegnato da bere prima delle partite e durante la fine del primo tempo. Stavo solo cercando di guadagnare un po 'di soldi e vivere normalmente. In quel periodo sono andato anche nei centri di lavoro, dove dai il tuo CV e stanno cercando un lavoro.

Durante questo periodo difficile, non ha pensato attivamente al calcio. Vede un ex compagno di squadra che ha pubblicato una foto su Instagram di se stesso che gioca per LA Galaxy II e ha deciso di tentare di nuovo la fortuna negli Stati Uniti. Va alle prove, ma nella seconda squadra di LA Galaxy, ma ancora una volta non ci riesce.

"Ho giocato tre partite, segnato quattro gol e fatto due assist, ma hanno deciso di non prendermi. Nella mia testa però mi sono detto che non c'erano problemi, perché continuerò a lavorare sodo e un giorno avrò una nuova possibilità di successo.

Molti al posto di Indalesio si arrenderebbero dopo tutto quello che è successo, ma decide di continuare il suo viaggio e inseguire il suo sogno.

"Una volta che sai cos'è la vita reale, la tua mentalità cambia. È difficile alzarsi alle 4-5 del mattino. Quando giochi a calcio quando sei giovane, non sai ancora cos'è la vita reale. Quindi, quando alcuni giovani giocatori guadagnano molti soldi, poi falliscono. Semplicemente non valutano adeguatamente i soldi. Ad esempio, quando compri una giacca per 3,000 euro, non capiscono quanti soldi sono per alcune persone in Francia che vivere con 1,000 euro al mese ".

"Due mesi dopo le prove a Los Angeles, sono tornato in Francia e ho pensato a dove avrei potuto trovare una buona squadra. Ci sono due squadre nella mia città. Una è professionista e l'altra gioca nelle divisioni inferiori. Non puoi. essere un professionista in seconda squadra perché gioca in quarta divisione. Ho pensato molto ", ha ricordato Florent.

Mentre cerca di trovare una soluzione, Indalesio viene contattato da un amico che lavora nei cantieri in Australia. Decide di fare un tentativo, anche se non ha esperienza in questo campo.

"Non ho mai lavorato in un cantiere edile. È difficile lavorare e giocare a calcio". Anche se non conosce una parola di inglese, Florent decide di scattare una foto in abito da lavoro e fa domanda per un lavoro su un sito di annunci.

"Mi hanno chiamato tre giorni dopo alle 5 o alle 6 del mattino. L'uomo mi ha detto che dovevo andare a lavorare per lui. Non sapevo l'inglese e dovevo usare Google Translate. Ho iniziato a guardare gli altri lavoratori e ad imparare. In Inglese, sapevo solo "Ciao" e "Come stai?" Il mio capo era irlandese, siamo diventati buoni amici con lui. Ha potuto vedere che stavo lavorando sodo. Ero molto stanco. Mi sono alzato alle 5:00 e sono andato al cantiere. A volte non avevo nemmeno il tempo di riposarmi. Solo mattoni, mattoni, mattoni. Il mio capo mi dava 30 minuti per il pranzo e poi tornavo al lavoro.

Nonostante i lunghi turni di lavoro, Indalesio non rinuncia al calcio. Tuttavia, non può giocare in partite ufficiali in Australia, perché i club lì hanno il diritto di prendere solo due giocatori stranieri a stagione.

"Ho trovato una squadra a giugno. Tuttavia, la stagione nella seconda e terza divisione dell'Australia è di soli sei mesi. Mi hanno detto che hanno già preso due giocatori stranieri e che dovranno rilasciare qualcuno. Ho detto loro che lo sarei stato. la prossima stagione. E così è successo. Mi hanno pagato. Era una buona squadra con brave persone. Non giocavo per soldi. Mi hanno pagato semplicemente perché ero bravo in campo. Ho giocato per divertimento.

Una chiacchierata con il suo ex compagno di squadra adolescente Saint-Maxim cambierà per sempre la vita di Florent.

Alan mi ha chiesto come stavo. Com'è la vita in Australia e sono felice. Gli ho detto che ero felice in Australia, ma lavoro come muratore e non voglio farlo per tutta la vita. Volevo solo giocare a calcio. Mi ha offerto di andare in Inghilterra dopo la fine della stagione e di aiutarmi a trovare una squadra. Non si trattava nemmeno di Newcastle. Mi ha solo detto che avrebbe cercato di trovarmi un club, anche se fosse stato nelle divisioni inferiori. "

A causa della pandemia di coronavirus, il calcio in Australia è stato fermato. Per Indalesio non resta che fare il muratore: "Non mi sentivo molto contento. È bello fare qualcos'altro dopo la settimana lavorativa. Era difficile senza calcio. Continuano i colloqui con il San Massimo. Me lo ha detto. di venire e che si sarebbe preso cura di me. Ho accettato, ho prenotato un volo e sono andato in Inghilterra.

Alan St. Maximus mi ha accolto a casa sua e abbiamo vissuto insieme per due mesi.

"Abbiamo avuto un ottimo rapporto. Non è mai cambiato. Alcuni giocatori ti dimenticheranno non appena ci riusciranno, ma non Alan. Aveva parlato con il Newcastle e mi aveva chiesto se avevo la possibilità di andare alle prove. Ho giocato bene e nell'ultimo settimana di prove Ricordo che ho fatto del mio meglio, ho segnato ad ogni allenamento, mi sono detto che dovevo segnare tutti i giorni, poi ho segnato con le forbici posteriori.

Alla fine dello scorso anno, Florent ha ricevuto un contratto di un anno con il Newcastle.

"Ero semplicemente felice. La mia vita è cambiata completamente. Tutto quello che volevo era giocare a calcio. È esattamente quello che è successo".

Da quando è a Newcastle, Indalesio ha lottato per il posto da titolare nella squadra U23.

"Le cose vanno bene in Inghilterra. Piove molto. Questo è il momento lì. Mi piace essere qui. Per me, l'Inghilterra è il paese del calcio. La Premier League è la migliore d'Europa. Anche il campionato è a livello molto alto. Se non corri e dai via in Inghilterra, non giocherai. Ecco perché molti stranieri vengono qui e falliscono. Semplicemente non vogliono lavorare sodo. Non si tratta solo di abilità, si tratta di mentalità . Devi lavorare al 100% tutto il tempo. Ricorda le mie parole. Un giorno giocherò in Premier League o Championship. Non lascerò l'Inghilterra finché non avrò successo. Non mi interessa che in altri paesi mi possano pagare di più . Voglio giocare qui. Se devo giocare in League 2 la prossima stagione, lo farò, non mi dispiace. Non mi interessa affatto. Credimi ... Ora gioco e un giorno gareggerò a il livello più alto. Credo in me stesso e nelle mie qualità ",   

Lascia un tuo commento

Devi effettuare il login prima di poter fare un commento